VILLE E GIARDINI 2021

TORNA TRA VILLE E GIARDINI 2021, NEL SEGNO DELL’EQUILIBRIO
DELLE ARTI
Un unico grande palcoscenico dal vivo con teatro, musica e danza all’aperto, inpiazze, dimore e giardini storici, corti rurali e arene estive, un cartellone unico per un grande pubblico .
Puntuale come l’estate, arriva l’edizione XXII della rassegna itinerante Tra ville e giardini, promossa e sostenuta dalla Provincia di Rovigo con l’organizzazione di Ente Rovigo Festival e la direzione artistica di Claudio Ronda, e l’imprescindibile sostegno dei partner istituzionali: Regione del Veneto e Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo.
Grazie a questi interventi, Tra ville e giardini può proporre spettacoli di alto valore culturale, in moltelocalità del Polesine, a prezzi accessibili: indubbio punto di forza della manifestazione. Il valore della cultura come strumento di accrescimento delle comunità, assume il rango di servizio pubblico ed è con questo spirito che gli organizzatori ed i sostenitori, rinnovano ogni anno la loro partecipazione e tentano una sempre maggior espansione sul territorio polesano. La formula itinerante risponde a questo bisogno.
Attualmente è una modalità molto utilizzata per gli spettacoli pubblici e privati; ma vent’anni fa, quando la direzione artistica di Tra Ville e giardini, decise di uscire dai teatri e dalle sale concertistiche del capoluogo, portando le arti all’aperto nei piccoli centri, là dove vivono le persone, fu un passo innovativo e profetico.
Spostare la macchina organizzativa nel territorio è complesso e richiede sinergie veloci con tutti gli attori locali. Una sfida che si rinnova e si rinfranca ogni anno. Ad ogni edizione tanti Comuni fanno uno sforzo economico e logistico di grande rispetto, allertando tutti gli uffici e le forze di volontariato disponibili (uffici tecnici e amministrativi, Pro loco, Protezione civile, associazionismo) e mettendoli in condivisione con l’organizzatore tecnico Ente Rovigo Festival. La Provincia di Rovigo, ente promotore, compie una
complessa e imprescindibile operazione di coordinamento e di sutura di tutte le azioni. Viaggiare per il territorio polesano è però il segno distintivo ed originario di Tra ville e giardini, che in questi vent’anni ha fatto scoprire anche ai Polesani, che la loro terra ha un fascino particolare ed unico. Il Polesine con le sue campagne sterminate verdeggianti di mais: disseminate di piccoli centri urbani, corti rurali, ville venete, manufatti di bonifica e chiese; si scopre come un set ideale per un racconto artistico del tempo sospeso. Qui musicisti, attori, performer di rilievo nazionale ed internazionale si esibiscono da sublimi palcoscenici naturali, sempre diversi, ma sempre armonizzati alla loro espressione artistica, dove in una dimensione più autentica ed informale, possono conversare col pubblico in totale libertà.

Dettagli in allegato

Allegato

Vai ad inizio pagina