Lunedì 15 marzo ore 11.00 conferenza on-line della prof.ssa Marina Bovolenta sul X canto dell’Inferno di Dante

Conto alla rovescia per il secondo appuntamento su Dante Alighieri, fissato per le ore 11:00 di lunedì 15 marzo. Dopo la buona partenza con la conferenza tenuta dalla prof.ssa Natalia Periotto Gennari su Paolo e Francesca e trasmessa sul canale YouTube del Comune, proseguono gli incontri promossi dall’azione sinergica tra l’amministrazione Comunale e la Biblioteca comunale in vista del Dantedì e per l’occasione del settimo centenario dalla scomparsa del Sommo Poeta. A presentare il “Canto X dell’Inferno: Farinata degli Uberti”, sarà la prof.ssa Marina Bovolenta, già docente di Lettere e Dirigente Scolastica.
“Parlare di Farinata significa parlare del pensiero politico di Dante, relativo alla sua Firenze e ai suoi protagonisti, e ricordare come le vicende politiche hanno avuto una grande incidenza nella sua vita, visto che gli sono costate la condanna a morte in contumacia e l’esilio. La concezione politica di Dante non è però qualcosa di estraneo e di lontano da noi, ma anzi è un tema ancora dibattuto. Perché se l’Unione Europea non è certamente la stessa cosa dell’Impero e dell’Italia come “giardino dell’impero”, sognati da Dante, l’esigenza di una unità sovranazionale che garantisca pace e prosperità al continente europeo è però la stessa. Perciò, anche in questo caso, scopriamo l’attualità di Dante, che è uomo del suo tempo ma che ha saputo cogliere aspetti fondamentali della vita e della società di ogni tempo”. Spiega il prof. Antonio Giolo, referente della biblioteca che coordinerà l’ incontro web.

L’iniziativa culturale  prevederà gli interventi  del sindaco, Omar Barbierato, e della consigliera delegata agli eventi culturali, Oriana Trombin.
La conferenza sarà trasmessa sempre sul canale YouTube del Comune con possibilità di porre domande alla relatrice tramite la chat. Anche questa volta si terrà al mattino, perché rivolta anche agli studenti delle scuole superiori oltre che ai cittadini. Il programma potrà subire uno slittamento qualora per l’evolversi della pandemia le autorità dovessero imporre la chiusura delle scuole superiori.

Allegato

Vai ad inizio pagina