CENSIMENTO PERMANENTE DELLA POPOLAZIONE ANNO 2020

L’Istat, per far fronte all’emergenza sanitaria Covid-19, ha modificato in parte il disegno del Censimento permanente della popolazione avviato nel 2018, al fine di tutelare la salute delle famiglie e dei lavoratori.

La soluzione individuata prevede la sospensione per il 2020 delle attività di raccolta dati sul territorio e presso le famiglie e l’intensificazione dell’utilizzo dei dati amministrativi per garantire la diffusione delle informazioni strutturali a livello comunale.

Si prevede la ripresa delle operazioni censuarie dal 2021.

Vai ad inizio pagina