Bonus Facciate – Individuazione delle Zone Territoriali Omogenee per l’Applicazione dei Provvedimenti

 

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA:

 

1. di dare atto che le premesse fanno parte integrante e sostanziale del dispositivo della presente deliberazione;

 

2. di precisare, in forza di quanto disposto dal D.M. 2 aprile 1968, n. 1444, dell’articolo 1, commi 219-224, della Legge n. 160 del 27 dicembre 2019 (legge di bilancio 2020) e dalla Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 2/E del 14/02/2020, le zone territoriali omogenee del vigente strumento generale comunale di pianificazione urbanistica all’interno delle quali può trovare applicazione l’art. 1, commi 219-224, della Legge 27 dicembre 2019 n. 160 “bonus facciate”, per la presentazione delle relative istanze, di seguito elencate:

− zone territoriali omogenee di tipo A e B;
− ambiti di zone C1, C2/1, C2/2, C2/3 aventi densità territoriale superiore a 1,5 mc/mq, interessate da Piani Urbanistici Attuativi già attuati, caratterizzate, inoltre, da un tessuto urbano finitimo avente caratteristiche anologhe alle zone territoriali omogenee di tipo B;
− zone classificate dal vigente P.I. come PEEP che risultano completate e che presentano i medesimi parametri delle zone territoriali omogenee B;
− zone di interesso collettivo che risultano comprese all’interno del centro storico;

 

3. di precisare, in forza di quanto disposto dal D.M. 2 aprile 1968, n. 1444 e di quanto su
esposto, che le zone territoriali omogenee all’interno delle quali può trovare applicazione l’art. 1, commi 219-224, della Legge 27 dicembre 2019 n. 160 “bonus
facciate” sono indicate nei seguenti elaborati tecnici:

− Elaborato 1/5 – Adria nord;
− Elaborato 2/5 – Adria sud;
− Elaborato 3/5 – Bottrighe – Mazzorno sinistro – Cavanella Po;
− Elaborato 4/5 – Baricetta – Valliera – Bellombra – Conrevà;
− Elaborato 5/5 – Ca’ Emo – Fasana – Orticelli;

 

4. di dare atto che il presente provvedimento non determina impegni di spesa per l’Ente;

 

Inoltre, stante l’urgenza, con separata votazione, il presente provvedimento viene dichiarato immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art.134, comma 4, del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii., con voto unanime espresso in forma palese da parte di tutti i presenti.

 

PER TUTTE LE INFO ED ELABORATI TECNICI

Vai ad inizio pagina