Attiva H24 la Rete Antiviolenza

In queste settimane di emergenza sanitaria in cui abbiamo dovuto cambiare radicalmente le nostre abitudini di vita con spostamenti ridotti all’osso e solo per comprovate necessità e con divieti di vario tipo per evitare il più possibile i contatti tra le persone, si sono create le condizioni di isolamento e convivenza forzata tra le mura domestiche di tante donne e i loro figli e figlie, costrette a rimanere in casa accanto a chi le maltratta e aggredisce.

In questo contesto vogliamo rassicurare le donne del fatto che la rete antiviolenza è presente, attiva e in grado di supportarle, e che anche in questo periodo potranno continuare a ricevere consulenza, sostegno e protezione.

Proprio in questi giorni è stata infatti potenziata la rete antiviolenza con un protocollo d’intesa siglato tra la ministra Elena Bonetti e la Federazione degli Ordini Farmacisti Italiani, Federfarma e Assofarm, con lo scopo di potenziare l’informazione per le donne vittime di maltrattamenti e di stalking. Persone che potranno trovare nelle farmacie, materiale informativo che consentirà loro di accedere alle prime indicazioni utili per prevenire e anche affrontare in modo efficace le situazioni di violenza o atti persecutori.

Oltre all’equipe anti- antiviolenza che risponde al 3480908200 e riceve su appuntamento nell’ufficio a cui si accede da via Ruzzina e Piazza Grotto, sono attive 24 ore su 24, anche due App: la 1522 e YouPol.

l numero nazionale antiviolenza donna 1522,ora disponibile anche come App su IOS e Android, consente alle donne di chattare con le operatrici e chiedere aiuto e informazioni in sicurezza, senza correre il rischio ulteriore di essere ascoltate dai loro aggressori. La seconda app, istituita dalla polizia di stato con il nome di YouPol, può essere utilizzata per segnalare i reati di violenza domestica, trasmettendo in tempo reale alla polizia di stato, le segnalazioni.

Nelle farmacie (del centro e nelle due presenti nelle frazioni), sarà possibile chiedere informazioni ai farmacisti e ritirare dei volantini informativi, sulle linee guida per il piano sicurezza in emergenza Coronavirus.

Vai ad inizio pagina