Misure Urgenti di Contenimento e Gestione dell’Emergenza Epidemiologica da Covid_19

Sospensione dell’Attività degli Uffici Comunali.

 

IL SINDACO

 

Visti e richiamati:

– l’Ordinanza del Ministro della Salute del 25/01/2020
– l’Ordinanza del Ministro della Salute, d’intesa con il Presidente della Regione del Veneto, del 22/02/2020
– il Decreto Legge 23/02/2020 n. 6
– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23/02/2020
– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25/02/2020
– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01/03/2020
– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 08/03/2020
– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 09/03/2020
– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 11/03/2020

Preso atto dell’evolversi, a livello nazionale e regionale, dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;
Considerato che il DPCM del 11/03/2020 ha ritenuto necessario adottare, sull’intero territorio nazionale, ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID_19;

Rilevato che la situazione denota, nel suo complesso, ragioni che inducono a riformare ed integrare i provvedimenti contingibili e urgenti precedentemente intrapresi;
Ritenuto di sospendere l’attività degli uffici comunali, al fine di inasprire le misure di contrasto alla diffusione del virus;

Dato atto che rimarranno comunque in servizio i dipendenti necessari allo svolgimento di servizi essenziali di seguito elencati:

– STATO CIVILE 0426 941222 – 0426 941223
– SERVIZI CIMITERIALI 0426 9411
– POLIZIA LOCALE 0426 941372
– SERVIZI SOCIALI 0426 941398
– UFFICIO PROTEZIONE CIVILE 0426 941235 – 3482283332
– CENTRALINO 0426 9411

Visti:
– l’art. 50 del TUEL 18.8.2000, n. 267
– l’art. 32 della Legge 833/78
– l’art. 117 del D.L. 112/98

Visto lo Statuto comunale;
Con i poteri conferitigli dalla Legge;

 

ORDINA

 

La sospensione dell’attività degli uffici comunali.

 

DISPONE

 

1. L’efficacia della presente ordinanza dalle ore 14:00 di sabato 14 marzo 2020 e sino alle ore 24:00 di domenica 22 marzo 2020;
2. La trasmissione del presente provvedimento, anche ai fini della verifica del rispetto delle disposizioni, per quanto di rispettiva competenza:
– al Prefetto
– alla Protezione Civile di Rovigo
– all’Amministrazione Provinciale di Rovigo
– alla Stazione Carabinieri di Adria
– al Commissariato di P.S. di Adria
– ai Vigili del Fuoco di Adria
– al Comando di Polizia Locale

nonché:

– l’affissione all’Albo Pretorio Elettronico
– la pubblicazione sul sito Internet del Comune.

 

RICORDA

 

Che avverso il presente provvedimento è ammesso il ricorso al competente TAR entro 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, decorrenti dalla data di pubblicazione.

 

 

Il Sindaco
Prof. Omar Barbierato

Vai ad inizio pagina