logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Città di Adria

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Posta Elettronica Certificata

Cos'è la PEC

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica che garantisce al mittente la certezza, con valore legale, dell'invio e della consegna dei messaggi inviati al destinatario.
Facendo un paragone con le "spedizioni tradizionali", la posta elettronica semplice è come una lettera ordinaria e la Posta Elettronica Certificata (PEC) è come una raccomandata con ricevuta di ritorno (A/R), e quindi può essere usata quando sia necessario avere una prova opponibile dell'invio e della ricezione di un documento.
La Posta Elettronica Certificata (PEC) è dunque un sistema di "trasporto" di documenti informatici, che garantisce esclusivamente la consegna fidata del documento trasportato. Il valore probatorio, ovvero la certezza legale del documento inviato, è garantito solo con la firma digitale del documento.

Vantaggi della PEC

Il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC), oltre che garantire al mittente la certezza dell'invio e della consegna dei messaggi inviati al destinatario, ha ulteriori vantaggi:

  • Semplicità: il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) si usa come la normale posta elettronica.
  • Sicurezza: i messaggi inviati o ricevuti tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) non possano essere contraffatti.
  • No Virus e Spam: le verifiche effettuate in automatico dai gestori di Posta Elettronica Certificata (PEC) garantiscono l'assenza di virus e pubblicità indesiderata.
  • Risparmio: l'attivazione e l'utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) garantisce un risparmio non solo in termini economici ma anche di tempo se confrontato con gli strumenti tradizionali come fax e raccomandate.

Obbligo o facoltà di utilizzo della PEC

Tutte le Pubbliche Amministrazioni hanno l'obbligo di utilizzare la posta elettronica certificata, mediante il collegamento di almeno una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) al registro di protocollo generale, per tutte le istanze e le comunicazioni valide ai fini dei procedimenti amministrativi di competenza.

Anche le Imprese ed i Professionisti iscritti in albi e registri pubblici, hanno l’obbligo di dotarsi di casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) per lo scambio di comunicazioni e documenti con la Pubblica Amministrazione. Per quanto concerne le prime, dal 1 luglio 2013, ai sensi dell’art. 5/bis del CAD (come disciplinato dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 luglio 2011 “Comunicazioni con strumenti informatici tra imprese e amministrazioni pubbliche, ai sensi dell’articolo 5-bis del Codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni”), la trasmissione di istanze, dichiarazioni, dati, informazioni e documenti tra Imprese e Pubbliche Amministrazioni devono avvenire esclusivamente in modalità telematica.

Il privato cittadino, a sua volta, può dotarsi di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC), per ricevere e trasmettere comunicazioni alle pubbliche amministrazioni. Tale facoltà, disciplinata ora dall’articolo 3-bis del D.Lgs. 7/3/2005, n. 82 Codice dell’Amministrazione digitale, gli consente di indicare un proprio indirizzo di posta elettronica certificata, quale suo domicilio digitale. Tale indirizzo digitale sarà inserito nell'Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) e reso disponibile a tutte le pubbliche amministrazioni; una volta dichiarato il domicilio digitale, dunque, salvo i casi in cui sia prevista dalla normativa una diversa modalità di comunicazione, le amministrazioni pubbliche sono tenute a comunicare con i cittadini esclusivamente tramite i domicili digitali dichiarati, senza oneri di spedizione a loro carico.

 

 

Come comunicare con il Comune di Adria attraverso PEC

Tutte le comunicazioni con i diversi uffici del Comune di Adria, relative all'attivazione o svolgimento dei procedimenti amministrativi, vanno inoltrate alla casella PEC collegata al Registro di Protocollo Generale:

protocollo.comune.adria.ro@pecveneto.it

Il messaggio e i documenti allegati vengono ricevuti dal Protocollo Generale del Comune di Adria e inoltrati agli uffici competenti.

Al fine di agevolare le comunicazioni fra l'Amministrazione,  i cittadini e le imprese, sono inoltre state istituite le sottoelencate caselle di Posta Elettronica Certificata (PEC) dedicate ad alcuni servizi comunali che, per la peculiarità delle materie trattate, necessitano di poter comunicare direttamente con i cittadini e/o le imprese.

Importante:

Le seguenti caselle di posta elettronica certificata (PEC) devono essere utilizzate solo ed esclusivamente per tutte le istanze e/o comunicazioni di stretta competenza dell'Ufficio a fianco di ciascuna PEC indicato

 

  Sportello Unico Attività Produttive - SUAP   suap.comune.adria.ro@pecveneto.it
  Anagrafe e Stato Civile   servizi.demografici.comune.adria.ro@pecveneto.it
  Elettorale e Leva Militare   elettorale.comune.adria.ro@pecveneto.it

 

Saranno sottoposte a registrazione al Protocollo Generale, secondo il disposto dell’art. 40-bis del CAD, le mail ricevute dai seguenti mittenti, che presentino le caratteristiche di seguito specificate:

  • Pubbliche Amministrazioni:

a) comunicazioni provenienti da caselle e-mail non certificate purchè il corpo del messaggio o il documento allegato, siano muniti di firma digitale;
b) documenti provenienti da caselle e-mail non certificate purchè il corpo del messaggio o il documento allegato, siano provvisti di segnatura di protocollo, ai sensi dell’art.55 del DPR 445/2000, art.18 del DPCM 31/10/2000 - Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 428, Circolare Agenzia Italia Digitale n. 60 del 23/01/2013;
c) provengano da PEC, il cui indirizzo sia stato pubblicato nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni;

  • Soggetti privati:

a) trasmesse in allegato da casella e-mail non certificata, qualora risultino sottoscritte mediante firma digitale o firma elettronica qualificata, il cui certificato sia rilasciato da un certificatore accreditato;
b) trasmesse in allegato da casella e-mail non certificata, qualora l’autore del documento sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica o con la carta nazionale dei servizi;
c) trasmesse in allegato da casella e-mail non certificata, a seguito di processo di scansione dell’istanza/documento sottoscritto in forma autografa, unitamente ad una copia del documento d’identità del sottoscrittore (istanze e comunicazioni trasmesse ai sensi dell’art. 38 del DPR 445/2000);
d) trasmesse dall’autore mediante la propria casella di posta elettronica certificata, cosidetta PEC-ID, per la quale le credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare, e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato.
In quest’ultimo caso, la trasmissione da PEC costituisce dichiarazione vincolante per il mittente di accettazione dell’invio degli atti e provvedimenti che lo riguardano alla stessa casella PEC.

  • Imprese e professionisti:

comunicazioni provenienti dalla propria casella di posta elettronica certificata, pubblicata nel Registro Imprese delle Camere di Commercio o nell’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata (INI-PEC) delle imprese e dei professionisti, presso il Ministero per lo sviluppo economico, di cui al D.M. 19/3/2013.

Si ricorda che gli indirizzi di posta elettronica, associati ai singoli uffici comunali, non sono indirizzi Pec del Comune di Adria, bensì caselle istituzionali preposte allo scambio di informazioni con il cittadino ed alla ricezione ed invio di comunicazioni non ufficiali, per le quali non sia necessaria la registrazione di data e protocollo della corrispondenza dell'Ente.

Indicazioni operative

Per rendere più sicuro e veloce lo smistamento agli Uffici delle comunicazioni ricevute alla casella PEC del Comune di Adria, il mittente dovrà seguire queste indicazioni operative:

  1. A ciascuna istanza trasmessa al Comune di Adria, dovrà corrispondere un unico messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC) di trasmissione. Esempi: 
    • un soggetto che debba trasmettere 3 domande (comprensive di tutti gli allegati) per la sua partecipazione a 3 diversi bandi o selezioni, dovrà inviare 3 messaggi di Posta Elettronica Certificata (PEC) distinti, uno per ogni istanza che intenda presentare;
    • una ditta che debba inviare 5 fatture, dovrà inviare 5 messaggi di Posta Elettronica Certificata (PEC) distinti, uno per ogni fattura;
    • un Comune che debba inviare documenti relativi a 5 procedimenti diversi, dovrà inviare 5 messaggi di Posta Elettronica Certificata (PEC) distinti, uno per ogni procedimento.
  2. Il singolo documento destinato a più Strutture Comunali dev’essere trasmesso in un unico messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC); sarà cura del Protocollo Generale assegnare il messaggio alle Strutture interessate.
  3. Nell’oggetto della comunicazione occorre precisare il tipo di richiesta.
  4. Nel corpo della mail dovrà essere riportata:
    1. La Direzione/Struttura comunale destinataria;
    2. una breve descrizione dell’istanza; nelle ipotesi di invio di successive comunicazioni (es. integrazioni, invio rendicontazione, ecc..) si dovrà fornire il riferimento all’istanza principale, richiamandone l’oggetto, la data di invio e, se conosciuto, il numero di protocollo di registrazione al Protocollo Generale;
    3. dati identificativi del richiedente.

Normativa principale di riferimento

  • Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, "Codice dell'amministrazione digitale".
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 luglio 2011 “Comunicazioni con strumenti informatici tra imprese e amministrazioni pubbliche, ai sensi dell’articolo 5-bis del Codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni”
  • DPCM 6 maggio 2009 “Disposizioni in materia di rilascio e di uso della casella di posta elettronica certificata assegnata ai cittadini"

Data aggiornamento scheda

25/02/2014

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

MyPay - Pagamenti elettronici

MyPay - pagamenti elettronici

3° Rally di Adria

Rally Adria

Contenuto

Primo piano

Errore.

Giornata Nazionale degli Alberi

Parco Amolaretta Sabato 18 Novembre 2017

Ult.agg. 16/11/2017
Errore.

Conferenza Ovidio nel 2000° anniversario della morte

La prof.ssa Bocchi Vendemiati ricorda Ovidio

Ult.agg. 15/11/2017
Errore.

Macellazione suini campagna 2017-2018

Ordinanza, vademecum e bollettino

Ult.agg. 13/11/2017
Errore.

Bando di gara. Affidamento in concessione del servizio di ripristino post incidente

Presentazione entro le ore 12:00 del giorno 09 dicembre 2017

Ult.agg. 08/11/2017
Errore.

Elenco aggiornato degli operatori economici da interpellare per affidamento SERVIZI E FORNITURE di importo inferiore ad Euro 40.000,00

APPROVATO CON Determina Settore LLPP Impianti Tecnologici e Manutenzione n. 525 del 18.10.2017

Ult.agg. 08/11/2017

Museo della Cattedrale di Adria

Meraviglie dello Stato
di Chu

Le Meraviglie dello Stato di Chu

App S.H.A.W.

Soroptmist International promuove una App per la sicurezza delle donne
Scaricala collegandoti al sito www.appshaw.it

Si chiama App S.H.A.W. (Soroptmist help application women), ed è l’App promossa da Soroptmist internazional e pensata sia per la sicurezza delle donne, che per rispondere alla richiesta di informazioni e strumenti efficaci per la prevenzione della violenza in genere. E’ un’applicazione completamente gratuita, scaricabile dai principali market (App store e google Play Market) o direttamente dal sito www.appshaw.it.

Scaricala subito, è semplice e veloce!

Gestione sale Comunali

Calendario Gestione Sale Comunali

Altre News

SUAP IN COMUNE

Calcolo IUC (IMU+TASI)

Polesine Free WiFi

Centri P3@

Webcam Città di Adria

Canale YouTube

Corso Vittorio Emanuele II n. 49 | 45011 Adria (RO) | Centralino: 0426 - 9411 | Fax: 0426 - 900380
P.Iva / C.F. 00211100292 / 81002900298
Posta elettronica certificata istituzionale: protocollo.comune.adria.ro@pecveneto.it